24-02-2023

l ' elleboro

l ' elleboro

Rustico, sa resistere anche in fasi siccitose, mantiene le foglie fino all'ultimo....e poi, ripulito da quelle secche, le rinnova prontamente a ridosso della fioritura invernale che avviene solitamente in febbraio...o meglio, da febbraio in poi, fino a quando non esaurisce tutti i suoi boccioli. L'elleboro è una grande risorsa in giardino. Abbinato ad arbusti, sempreverdi e non, ma anche a delle perenni che vanno a riposo in inverno, ha il compito di "dare il là" alla ripresa vegetativa, che appunto sarà seguita dalla fioritura di bulbose, dai primi arbusti (ad esempio il Calycanthus) e dalle prime erbacee perenni come le primule, le pulmonarie, ecc. Alle varietà più tradizionali (bianche, rosse e rosa semplici o a fiore doppio) si sono affiancate, negli anni, delle cultivar molto interessanti e di notevole bellezza. Una molto particolare è la serie chiamata Cuor d'Anemone, dove i fiori semplici, dai diversi colori, presentano centralmente un'insieme di petali di piccole dimensioni, i petaloidi, che creano un piccolo collare arricciato di notevole bellezza. E poi le varietà a fiore giallo puro o screziato, albicocca, verde, nero...insomma una grande quantità da sperimentare, non solo in giardino.

Novitą

Verbascum undulatum

Guarda tutte le novitą!

Seguici anche su

Il Peccato Vegetale su Facebook Il Peccato Vegetale su Instagram